Skip to content

ospedale unico? il PdL lo vuole anche se non ci sta!

13 settembre 2010

Il documento di pianodel PGT afferma che la conferma e il consolidamento dell’attuale complesso ospedaliero non esclude sul medio periodo la realizzazione di un nuovo complesso sulle aree a sud della SS 336, su una superficie di circa 130.000 mq, in modo da creare un unico centro ospedaliero che aggregherebbe le due strutture di Busto Arsizio e Gallarate di fatto dimensionalmente equivalenti con oltre 1000 posti letto.

La VAS (come si evince dal rapporto ambientale fase2) invece, pur dovendo prendere atto dell’impossibilità di valutare alcuni indici per l’assenza di una puntuale localizzazione, individua una serie di criticità e negatività, fino all’indicazione di non sostenibilità, se insediato nei pressi della SS336: consumo rilevante di suolo in un’area prevista a parco, aumento del traffico veicolare e dell’inquinamento acustico in zona di prossimità alla SS336 già fonte di emissioni acustiche, possibile interferenza con la Green Way Ticino Adda, interruzione dei varchi ecologici e di continuità del verde, suscettibilità di dare luogo alla saldatura urbana tra Gallarate e Busto con estensione/debordamento del territorio urbanizzato.

Si ritiene necessario che l’Amministrazione definisca una proposta chiara riguardo la volontà o meno di realizzare l’ospedale unico con Busto Arsizio e la definizione di una sua precisa collocazione, così da poterne valutare adeguatamente nella Vas la sostenibilità o la non sostenibilità dell’opera. Congiuntamente si ritiene necessario che l’amministrazione dica quali progetti prevede per l’ospedale odierno, nel momento in cui fosse dimesso: trattasi infatti di un’ampia area nel centro cittadino certo appetibile per gli interessi edificatori delle imprese di costruzione.

Si propone di investire anziché nella realizzazione di un ospedale unico, nella riqualificazione, come peraltro parzialmente previsto dal PGT, della zona adiacente all’odierno centro ospedaliero. La realizzazione di un polo unico comporterebbe l’ulteriore cementificazione di ambiti verdi, la totale conurbazione con la città di Busto Arsizio, altro consumo di suolo per le strade necessarie al suo raggiungimento e per i servizi che la struttura non potrebbe non avere al proprio fianco, la creazione di maggior traffico e conseguente maggiore inquinamento atmosferico e acustico. A fronte di ciò, i gallaratesi si troverebbero con un ospedale lontano dal centro, raggiungibile con maggiori difficoltà dai malati e dai loro parenti e amici, dai lavoratori e dagli stessi mezzi di soccorso, che dovrebbero attraversare la città, già congestionata dal traffico veicolare.

Nuovamente nel tentativo di valorizzare le nuove aree di trasformazione a ridosso della SS336 e di privilegiare gli interessi dei costruttori, si finisce per penalizzare la gran parte dei cittadini.

Sinistra Ecologia Libertà – Sinistra per Gallarate

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: