Skip to content

il destino segnato dell’edificio di inizio Novecento di piazza S. Lorenzo

27 gennaio 2011

La decisione non è ancora presa, ma il destino dell’edificio di piazza San Lorenzo è segnato: verrà demolito. Sinistra Ecologia Libertà e Legambiente avevano presentato due diverse osservazioni per chiederne la conservazione. Si tratta di una casa d’inizio Novecento, ancora in buono stato, che presenta alcune caratteristiche architettoniche di pregio. Lo riconosce anche la Soprintendenza che, pur non concedendo il vincolo, afferma che l’edificio “non è privo in alcune sue parti di dignità architettonica”. Soprintendenza che “considerata la particolare natura del bene che riveste interesse specificatamente urbano” invita l’amministrazione a “un’attenta valutazione dell’edificio, auspicando l’adozione di provvedimenti urbanistici di salvaguardia”. Solo il PdL che ha voluto l’ecomostro di via San Martino a Crenna o il palazzone di via Fogazzaro, che propone un PGT con milioni di metri cubi di cemento, che lascia costruire un grattacielo in via Padre Lega e ne autorizza un secondo in via Cantoni, può considerare la demolizione con successiva ricostruzione di una palazzina simile alla precedente un intervento di salvaguardia. Sorprende invece vedere il Partito Democratico, che pure su altri interventi urbanistici ha con SEL contrastato la cementificazione, approvare la demolizione dell’edificio.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: