Skip to content

Regala un pomodoro al PDL gallaratese

23 luglio 2012

Partecipa anche tu alla campagna “regala un pomodoro al PDL gallaratese”

I prodotti della dieta mediterranea (olio, pasta, pomodoro…) hanno ricevuto varie conferme scientifiche sulle proprietà benefiche, tra cui quelle di rafforzare la memoria. Ecco allora spiegata la campagna: regala un pomodoro al pdllino che, smemorato di quel che ha fatto nei 10 anni di governo cittadino, ora da lezioni di tutela della città.

Settimana scorsa, in consiglio comunale, Massimo Bossi, attuale capogruppo del PDL e in passato (ma pare essersene dimenticato) assessore all’urbanistica, mi ha rimproverato perché nell’area che fu di Casa Calcaterra, in via Roma, l’impresa ha presentato un progetto. Ma come fa l’assessora (lui dice assessore, perché si dimentica che sono femmina) a non protestare come fece quando la casa venne abbattuta, in pieno agosto 2010? In effetti, quando la casa “cadde” SEL organizzò un piccolo presidio sotto il solleone perché il fatto non passasse inosservato http://www.selgallarate.it/?p=994

Non perché pensiamo alla città come qualcosa di immobile e statico. Al contrario la città è viva, cambia, si rigenera. Ma come ogni elemento vivo deve sapere ricordare e preservare, nel mutare, la propria storia. Altrimenti smette di essere un luogo affettivamente connotato, per diventare un semplice anonimo spazio da riempire. Come se fosse non più una casa, ma un garage.

E casa Calcaterra era uno di quegli elementi architettonici che si doveva preservare. Non solo impedendone l’abbattimento, ma anche evitando l’approvazione di un progetto edilizio (approvazione che Bossi deve avere rimosso) che pur mantenendone una porzione, aveva sacrificato le pregevoli corti attorno. Così non fu. Di fronte all’accaduto l’allora vicesindaco Caravati affermò che l’amministrazione di centrodestra si sarebbe impegnata per farne un parco. Sapevano bene i cittadini (e anche noi di SEL) che la proposta non aveva gambe: bastava conoscere appena un po’ le leggi per capire che era una boutade o un’enorme ipocrisia. O forse già allora la memoria faceva ogni tanto cilecca, tanto più se riguardava leggi e normative da applicare all’urbanistica. Ma tant’è, il vicesindaco uscì su ogni giornale come paladino della salvaguardia del territorio. Quando, dopo un mese, in consiglio comunale chiedemmo dove era finita quella proposta, ci fu il silenzio. E ora lo smemorato Massimo Bossi ritira fuori l’idea del parco, ricostruendo a modo tutto suo la vicenda. Credo alla sua buona fede, la memoria funziona così: quando ha dei buchi, li riempie con la fantasia. Credo un po’ meno alla nuova verniciata di ambientalismo quando mi rammento, io che mangio tanti pomodori, di cosa il PDL ha previsto nel PGT per l’area Borgomaneri, proprio di fronte alla fu Casa Calcaterra: altro che spazi verdi, ma una capacità edificatoria di 1mq/mq per realizzare terziario, servizi alla persona (palestre, fitness…) e, immancabile, una nuova media struttura di vendita di 1000 metri quadrati. Sull’inserimento della possibilità di nuovi centri commerciali, il PDL ha dato prova nel tempo di una memoria straordinaria, mai dimenticando di prevederli (se non in un paio) nei 15 ambiti di trasformazione.

Insomma, una bella spaghettata al pomodoro, potrebbe (forse) aiutare!

Annunci
2 commenti leave one →
  1. Giorgio Rappo permalink
    24 luglio 2012 05:27

    in uno dei primi Consigli Comunali dopo le elezioni del 2011 Massimo Bossi (testuale) afferma : “prendo atto che questa amministrazione intende applicare la legge”
    tra lo stupore del pubblico e degli altri componenti il Consiglio.

  2. Vito Laudati permalink
    24 luglio 2012 10:57

    Mandarli a quel paese è il minimo che si possa fare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: