Skip to content

Interventi per qualità dell’aria e riduzione del PM10 a Gallarate

29 novembre 2012

Con l’accensione dei riscaldamenti, risale il PM10. Già diversi giorni di novembre hanno visto superare il limite giornaliero previsto dalla legge alla centralina di monitoraggi o di piazza San Lorenzo (i dati sono consultabili, quotidianamente su www.arpalombardia.it).

Con l’intento di prevenire e contenere lo sforamento dei limiti, con conseguenze sulla salute dei cittadini e delle cittadine (anziani e bambini soprattutto) l’amministrazione ha predisposto un piano per la qualità dell’aria: una serie di interventi che insieme possono contribuire a limitare l’emissione di polveri sottili.

Il sindaco ha firmato un avviso riguardante:

lo spegnimento dei motori per il trasporto merci nelle fasi di carico/scarico;

l’obbligo a mantenere chiuse le porte verso l’esterno nelle attività commerciali evitando l’utilizzo di dispositivi che mantengono aperti gli accessi per favorire l’ingresso del pubblico, al fine di evitare la dispersione di calore;

l’impossibilità ad accendere fuochi (come da disposizioni annualmente impartite dalla Regione);

la diminuzione di un grado centigrado del riscaldamento negli edifici pubblici (con temperatura massima di 19 gradi +/- 2 di tolleranza) esclusi asili nido, scuole materne, ospedali, case di cura, ricoveri per anziani, piscine e saune.

Inoltre a partire dal mese di gennaio, ogni mese almeno nei tre mesi critici per la presenza di PM10 (gennaio, febbraio, marzo) verrà istituita la domenica ecologica con limitazione del traffico veicolare. Così da combinare un’azione in favore della qualità dell’aria con un’azione educativa che promuova la mobilità sostenibile e offra la possibilità di gustare diversamente la città.

Siamo ovviamente consapevoli che la limitazione dell’utilizzo delle auto può produrre un disagio. Ma anche sappiamo della necessità di intervenire a tutela della salute di ogni gallaratese. Per questo abbiamo voluto programmare preventivamente le domeniche ecologiche, così da darne avviso ai cittadini per tempo. In modo che la giornata ecologica sia vissuta non come punitiva ma come possibilità. Possibilità di sperimentare un modo diverso, più sano di vivere la città. E magari scoprire che è pure più divertente.

P.S. il sindaco, con la giunta, stava predisponendo anche una limitazione del traffico in questi primi giorni di dicembre a seguito dello sforamento del limite nei giorni scorsi. Le mutate condizioni meteo, con pioggia e vento, che hanno prodotto un abbassamento significativo della concentrazione di PM10 ci hanno convinto a non intervenire preferendo una programmazione che permetta appunto ai cittadini di essere ben informati su tempi e luoghi, così da ridurre ogni disagio.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: