Skip to content

Ridare vita ai quartieri. Ora tocca a Sciaré

10 maggio 2015

16 MAGGO

Certo non è nel potere delle amministrazioni fare aprire sportelli delle poste o delle banche, ma progettare occasioni per fare del quartiere luogo di incontro è possibile.

E’ uno degli obiettivi del progetto Critical MAS – http://www.criticalmasgallarate.it – le cui associazioni partner in collaborazione con il comune propongono momenti di svago per sviluppare legami tra gli abitanti dei quartieri coinvolti e quindi promuovere benessere, socialità e solidarietà, senso di coesione e appartenenza al territorio, così da creare la capacità del territorio stesso di prendersi cura dei propri membri, secondo i principi di corresponsabilità e welfare comunitario.

Dopo avere molto lavorato su Arnate, favorita dall’avere lo spazio della ex circoscrizione lasciato in disuso per anni e ora “riempito” di attività e persone (il GAS, ALA, la Ciclofficina) e su Madonna in Campagna dove sono presenti tante difficoltà ma anche tante risorse fatte di associazioni o gruppi informali, è l’ora di Sciaré. E nella parte più antica del quartiere, quello dietro alla stazione, che è a due passi dal centro ma che ha non poche difficoltà per raggiungerlo anche per la presenza della ferrovia, che non ha una piazza, che ha visto modificare la composizione dei residenti, che lamenta di essere attraversato ogni giorno da tanti pendolari non sempre rispettosi delle esigenze dei residenti ma che è poco vissuto.

L’area di incontro che si è voluto riqualificare è il parchetto di via Bergamo. Già l’autunno scorso con una castagnata avevamo nel giardinetto stesso presentato le nostre proposte e chiesto al quartiere idee e pareri. Anche sulla base di quelle proposte sono state potate le piante, è stato abbassato il bambù (così da rendere meno facile un uso improprio del suo retro). Verrà anche riattivata la fontanella. Con il bando di riqualificazione straordinaria dei parchi pubblici si procederà invece nel sostituire le altalene e nel posizionare la pavimentazione antitrauma.

E sabato 16 maggio ci sarà, con l’aiuto della scuola elementare e la collaborazione attiva di diverse associazioni cittadine, una festa con i giochi di una volta e da tutto il mondo, favole, canti e la possibilità di imparare a riparare la propria bicicletta.

Se si abita a Sciaré è quasi un obbligo venire, ma anche se si abita altrove può essere una bella occasione per stare in compagnia, incontrare nuove amici, acquisire qualche competenza e mettere a disposizione della comunità le proprie.

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: