Skip to content

plastica in mare

13 giugno 2015

La plastica abbandonata in ambiente terrestri e marittimi, finisce spesso in mare.

I dati raccolti da Expedition MED che ogni anno analizza campioni prelevati direttamente nelle acque, riportati da Altreconomia, sono allarmanti.

Al largo di Nizza c’è una densità di 578mila microplastiche per chilometro quadrato. Al largo di Albenga la densità è di 330mila microplastiche per chilometro quadrato. La concentrazioni di plastica nel Mediterraneo è di 290 miliardi di microframmenti inferiori al millimetro nei soli primi 15 centimetri d’acqua al largo delle coste.

L’80% delle plastiche raccolte sono microframmenti e provengono nel 90% dei casi da bottiglie di plastica e tappi. Il 6 % da sacchetti.

La presenza di plastica ha naturalmente effetti sul pesce che mangiamo, che trattengono molecole di composti inquinanti, che poi finiscono dentro di noi. Significative quantità di nanoplastiche si ritrovano anche nei molluschi.

Forse è bene saperlo andando in spiaggia. Ogni bottiglia, sacchetto, bicchierino, vasetto dello yogurt abbandonato produce tutto questo. E basterebbe davvero così poco per evitarlo.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: