Skip to content

La nostra presenza in maggioranza è per cambiare la città. Non ci basta avere la coscienza a posto.

17 aprile 2016

Se si vuole fare politica per cambiare lo stato di cose esistente e non limitarsi a fare testimonianza per avere la coscienza a posto, bisogna sapere e volere analizzare.

A Gallarate negli ultimi 5 anni si sono stabilizzati i contratti di lavoro di numerose educatrici precarie da sempre, mentre il governo Renzi con il job act precarizzava il lavoro.

Mentre a Roma si approvava lo Sblocca Italia, SEL con la propria amministrazione lottava e otteneva una data certa per lo spegnimento dell’inceneritore ACCAM.

Con la variante generale al PGT abbiamo reso reale il consumo zero di suolo, risparmiando le ultime ampie arie verde della città. Non solo, richiedendo in vari ambiti di trasformazione almeno il 20% di edilizia convenzionata ed evitando la ghettizzazione delle case popolari si è affrontato anche il tema del diritto alla casa.

Gli investimenti nel sociale sono stati incrementati, trovando risorse nuove (mai Gallarate ha partecipato e vinto così tanti bandi) e nuove modalità di intervento maggiormente rispettose della dignità delle persone (come le clausole sociali negli appalti e progetti che combinano contributi e tempo dedicato alla comunità), superando il logoro e inefficace assistenzialismo. Viceversa Stato e Regione applicavano tagli lineari a sociale e sanità.

Sono state avviate pratiche partecipative che hanno promosso la cittadinanza attiva, attraverso percorsi nei quartieri e con il bilancio partecipato, rafforzando le reti sociali sul territorio, valorizzando i saperi e l’impegno presente nella comunità locale, costruendo nuovi spazi di incontro e socialità.

Integrazione, solidarietà, accoglienza sono state parole praticate, insieme alle persone straniere che risiedono in città.

Le pari opportunità sono state agite, in collaborazione con tante donne e tante associazioni che non si sono limitate a contrastare la violenza sulle donne, ma che contemporaneamente hanno educato contro ogni discriminazione di genere e lavorato per la conciliazione dei tempi di lavoro e dei tempi di cura.

Mentre il governo Renzi, in continuità con i suoi predecessori, incentivava le privatizzazioni, abbiamo rafforzato società a intero capitale pubblico, rendendole realmente capaci di competere col privato.

Le poche risorse sono state investite nella manutenzione delle scuole, nel riefficientamento energetico, nei parchi perché tornino a essere luogo di gioco e incontro, nell’eliminazione dell’amianto dai luoghi pubblici, nella manutenzione delle strade e nell’ampliamento della rete ciclabile.

Certo ci sono state e ci saranno differenze fra SEL e il resto del centrosinistra. Differenze che abbiamo affrontato, discutendo e aprendo la discussione alla città. Il voto sulle unioni civili ha evidenziato una di queste differenze e contraddizioni (benché tutti consiglieri del PD votarono a favore). Ciononostante mai abbiamo smesso di sostenere la laicità. E di fatto c’era SEL a collaborare con i promotori della proposta di legge regionale sul testamento biologico e a raccogliere firme in piazza (proposta firmata anche da diversi attuali assessori della giunta).

Anche Marx e Rosa Luxemburg (il cui essere di sinistra non può certo essere messo in discussione) sostenevano d’altra parte la necessità di strare al centro delle contraddizioni. Stalin ovviamente no, lui le contraddizioni le eliminava.

Annunci
One Comment leave one →
  1. Luisa permalink
    17 aprile 2016 16:24

    condivido, con piacere la voterò perché in questi anni ho visto l’impegno che ha messo nel fare quel che prometteva di fare quando faceva opposizione a Mucci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: