Skip to content

Cambiamo programma. Il 24 novembre a Varese

19 novembre 2017

Sinistra Italiana, Possibile, Articolo Uno Mdp e Socialisti in movimento hanno deciso di convocare un’assemblea nazionale unitaria a Roma il prossimo 3 dicembre per lanciare la lista comune a sinistra e iniziare a definire le linee programmatiche.

Anche in provincia di Varese ci incontreremo in preparazione del 3 dicembre. L’incontro si terrà venerdì 24 novembre alle ore 20.45 (a Varese, Collegio De Filippi via Brambilla 15).

Saremo una delle 100 assemblee che si terranno in tutto il Paese. Per noi non è una novità lavorare insieme e condividere contenuti con Possibile, Articolo Uno Mdp e Socialisti in movimento poiché da tempo stiamo costruendo iniziative comuni, centrate soprattutto sul tema del lavoro (come quella con i lavoratori di Amazon di Caronno Pertusella che ha analizzato la precarizzazione e la “uberizzazione” del lavoro, incontrando e sostenendo chi lo sfruttamento lo subisce quotidianamente) e della Costituzione, perché dopo averla difesa al referendum, vogliamo che venga anche applicata.

L’assemblea partirà dal documento firmato insieme, che detta le bozze dei contenuti che dovremo approfondire. Per ri-costruire non solo elettoralmente la sinistra. Per dire chiaro che se la destra oggi sfonda elettoralmente e socialmente è perché le politiche di questi anni ne hanno favorito il rafforzamento. E che serve cambiare nelle fondamenta quelle politiche se si vuole ridare speranza e futuro non semplicemente alla sinistra, ma ai nostri concittadini e alle nostre concittadine.

Sia chiaro: ne siamo tutti e tutte responsabili. Lo sono quelli che hanno approvato quelle scelte, lo siamo anche noi che non le abbiamo volute, perché comunque non siamo stati/e in grado di contrastarle. Non basta dire cose giuste, se quelle cose restano delle apprezzabili idee che non cambiano e migliorano le vite delle persone. Dire cose giuste non può essere ciò che ci fa dormire la notte, se non riusciamo a trovare i modi per renderle possibili.

La strada che proponiamo vuole proprio questo: unire chi in questi anni ha fatto anche scelte differenti e che oggi però condivide la necessità di un ribaltamento di quelle scelte. Chi, anche avendo sostenuto le idee giuste, non vuole solo testimoniare la propria bontà, lasciando inalterate le condizioni di povertà, di sfruttamento, di ineguaglianza e di ingiustizia che ci circondano.

Qui il documento firmato insieme: http://www.sinistraitaliana.si/notizia/nuova-proposta-documento/

Il documento è stato firmato anche da Montanari a nome del “Brancaccio”, la cui assemblea nazionale è stata però annullata a seguito di alcune polemiche che hanno indotto i promotori di quella assemblea a evitare momenti di conflitto, anche se in questi giorni da più parti vengono appelli a riprendere il percorso comune.

Noi abbiamo comunque deciso di proseguire nel percorso, che partirà dalla lista unitaria autonoma dal PD, ma che vuole andare oltre, pur nella consapevolezza delle difficoltà oggettive e soggettive. I tempi dall’altra parte non consentono altri rinvii. Ma il percorso vuole restare aperto e includente.

Probabilmente nelle grandi città le condizioni sono differenti. Ma qui in provincia, nelle periferie delle metropoli, i compagni e le compagne che sono in Sinistra Italiana, come nelle altre forze che con noi intraprendono questa strada, sono gli stessi che sono attivi nei comitati contro l’inceneritore, contro l’ennesima speculazione edilizia o la difesa della nostra brughiera, che sono dentro alle lotte sindacali, che partecipano ai gruppi di acquisto solidale, che lavorano con l’ANPI e con l’ARCI, che sfilano nel gay pride, che organizzano iniziative contro la violenza sulle donne, per la sanità pubblica, per il diritto all’autodeterminazione in ogni momento della propria vita.

Ogni giorno collaboriamo e condividiamo speranze e lotte con chi non è iscritto al nostro partito. Ogni giorno proviamo insieme a resistere e a sperimentare, dandoci forza ed entusiasmo l’un l’altra senza stare a guardare se sei iscritto a un partito oppure no. Ci conosciamo, ci frequentiamo, condividiamo le delusioni delle sconfitte e le gioie dei (pochi) risultati che riusciamo a raggiungere.

Queste persone, con cui pure ho chiacchierato in questi giorni dell’assemblea nazionale, vogliono parlare dei contenuti e non solo delle modalità con cui si eleggeranno i delegati, con cui si sceglieranno i candidati. Non che le pratiche non siamo importanti, sono esse stesse parte dei contenuti. Ma troppo spesso si fa l’esame minuzioso delle pratiche e si dedica poco tempo all’esame dei contenuti. Anche questo è politicismo, è guardarsi l’ombelico, un modo vecchio di fare politica che dovremmo essere capaci di superare.

Molte di queste persone mi dicono che sono anche disponibili a essere delegati/e, ma aggiungono se serve, se non ci vuole andare qualcun altro. Questa è la nostra comunità di provincia, che diffida di chi si autocandida, di chi pensa di essere essenziale e che spesso poi non c’è quando bisogna metterci la faccia, tirare su le maniche, lottare concretamente, studiare, approfondire, condividere conoscenze, saperi, esperienze.

Al termine dell’assemblea varesina eleggeremo i delegati e le delegate all’assemblea nazionale del 3 dicembre. Chiunque abbia compiuto 16 anni, condivide e sottoscrive il documento può partecipare al voto e proporsi come delegato/a.

Chiunque condivide i contenuti e il percorso potrà rappresentarci, con o senza una tessera di partito. Perché non ci incontreremo fra sconosciuti/e, ma fra persone che negli anni hanno tentato in modi diversi di rendere le proprie città più vivibili, più accoglienti, più solidali. Persone che ancora oggi, in un panorama desolante, non si arrendono. Perché sentono ogni ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo, come se fosse commessa contro di sé.

Io il 24 ci sarò. E vi aspetto.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: